Categorie
raccontini brevi

Dialoghi in 40ena

UN DIALOGO TRA SALE E PEPE

Ehi Sal, hai mai provato a volare?
No Pep, lo sai, io al massimo nuoto.
Ma a nuotare sono capaci tutti.
Ma io sono capace di rilassarmi, tanto che mi sciolgo.
Ah che romantico sei, Sal.
No, no davvero!
Quindi non sai volare…
Beh no, perché tu sì?
Io sì.
E come fai?
Il trucco è avvicinarsi al naso dei giganti
Al naso?
Sì, poi succede tutto da sé.
Loro ti fanno entrare dentro e poi ti sparano in aria a tutta velocità.
Davvero?
Sì è una cosa pazzesca. Dovresti provare!
Certo Pep che ami proprio la vita spericolata!
Mah, non sempre, a volte si scende a volte sì…sale.
Ahahah sei una sagoma Pep, come farei senza di te?

UNA LITE TRA OLIO E ACETO

Ciao Oliver, oggi mi sento un pò triste.
Che ti succede Ace?
Ho molta nostalgia di quando ero una mela.
Dai Ace, non puoi pensare sempre al passato se no diventi acido.
Sì lo so, e pensare che ero così dolce un tempo…
Io non rimpiango i tempi che ero un oliva sai?
Davvero? E come fai?
Non so, era come se avessi dentro qualcosa di duro.
Ora mi sento molto più sciolto.
Sì fin troppo
Che cosa vuoi dire?
Che sei fin troppo molle.
Ma grazie! inizio a rimpiangere anche io di non averti conosciuto quando eri una mela.
Oh finalmente un po’ di ironia. Sei così untuoso a volte.
Senti chiudiamola qua. Se no finisce a brutte parole
Eh già e poi le tue orecchie extra vergini chissà …
Si pigliano più mosche con un cucchiaio di miele che con una botte d’aceto.
Beh allora zitto e mosca…
Antipatico…
Viscido…

UN DIALOGO TRA MIELE E ZUCCHERO DI CANNA

Ehi Mile, hai sentito che tra poco saremo fuori moda?
No! Perché? Cosa è successo?
È arrivata sua maestà…la stevia.
Ma figurati, stevia dei miei stivali!
Mai visto del miele con gli stivali
È un modo di dire, se solo avessi un po’ di sale in zucca
Non distingui una zucca da uno zucchero!
Intendevo dire che… beh lasciamo perdere.
Io non lascio perdere, se no la Stevia ci rimpiazza
Ma di cosa hai paura?
Ho sentito uno dei giganti che diceva:
«Da domani.. stevia, che ogni ansia di pancia allevia, puoi mangiarne a volontà senza timore di ingrassar»
Ma che idiozia…lo sanno tutti che il miele non ingrassa.
In effetti tu hai una forma invidiabile, Mile
Senti Zuc, ma il fatto che sei di canna ti ha forse dato qualche problema di concentrazione?

UN DIALOGO TRA KETCHUP E MAIONESE

Maya, sta arrivando il gigantino!
Wow allora oggi facciamo festa! Lui ci mescola sempre!
Ho una voglia di imbiancarmi tutto…
Ehi Ketch, ma come sei piccantino oggi!
Non sai quanto, Maya! È da lunedì che ti guardo e vorrei un pò del tuo limone
Sei diventato tutto rosso, ti piaccio tanto?
Quando sono con te, la paprika salta fuori dalla salsa e lotta con le cipolle
Ahahaha… esagerato. Secondo te ci sdraieremo su un hamburger?
Naaa, oggi ci arrotoleremo su un würstel!
Wow! Sai che sento le mie uova strapazzarsi solo al pensiero?
Maya, te lo chiedo adesso, mi vuoi sposare?
Ketch! Te l’ho già detto in tutte le salse.
Io non posso sposarmi in rosa.

5 risposte su “Dialoghi in 40ena”

una curiosità, in che momento della giornata hai pensato a questi dialoghi ? non so..di notte, dopo pranzo, dopo cena, la mattina appena alzato…
A me fanno morire dal ridere ! Anzi amplierei agli oggetti del salotto, del bagno, della camera da letto ..

Posso dire che non ho idea di cosa sia la stevia?
E se posso fare un’osservazione se scrivi un racconto erotico come quello tra ketchup e maionese devi mettere l’indicazione V. M. 18.
Sono fantastici…

Grazie!La Stevia Rebaudiana è una pianta dalle lunghe foglie verdi e dai piccoli fiori bianchi originaria del Sud America. Le antiche popolazioni latine erano solite utilizzarla proprio come dolcificante, dato il suo sapore zuccherino che ricorda leggermente la liquirizia.
Anche in Giappone la Stevia è nota e utilizzata già da decenni tanto che diverse bibite e alimenti come caramelle, yogurt e gelati vengono dolcificati con un estratto in polvere di questa pianta. Nonostante tutto ciò’, l’Europa ha bandito il suo utilizzo per diverso tempo, ritenendo che lo steviolo, presente nella pianta, potesse essere cancerogeno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *